San Polo 1 – Elfo 1

Nello splendido stadio di Chero di Carpaneto (caratterizzato da spogliatoi a 5 stelle…) si disputa il recupero della quinta giornata sospesa a suo tempo causa pioggia.

La lista di partite da recuperare è lunga e costringe gli organizzatori a sfruttare al massimo la settimana post-pasquale che altrimenti sarebbe stata di riposo e l’Elfo cosiccome le altre squadre del girone si trovano a dover affrontare un doppio impegno, Martedì e Venerdì.

I problemi di formazione delle ultime partite sembrano risolti e l’Elfo a poche ore dalla partita può contare su 18 convocati.

Sembrano risolti… Infatti in pochi minuti 5 persone devono dare forfait e il mister deve schierare la solita formazione incerottata con soli 2 cambi (il mister stesso e Francesco che è riuscito nell’impresa di dimenticarsi le scarpe da calcio a casa, farsene prestare un paio di due numeri più piccole e finire la partita con una scarpa di un tipo e una di un altro, questa di due numeri più grande) e almeno 3 giocatori senza i 90 minuti nelle gambe.

Come se non bastasse l’inizio della partita è tragico: rigore (l’arbitro a fine partita ammetterà di aver sbagliato) e gol per gli avversari dopo pochi minuti ed entrambi i cambi a disposizione esauriti entro la metà del primo tempo.

Immagine dello Spogliatoio di Chero

Un’immagine dello Spogliatoio di Chero

Ma è in questo momento, quando tutto sembra finito che accade qualcosa e tutto incomincia a girare nel verso giusto.

La squadra reagisce e crea buone occasioni da gol, gli avversari incominciano a sbagliare tutto lo sbagliabile e anche l’arbitro, in palese confusione e forse per rimediare all’errore del rigore di inizio gara, fischia quasi tutto a favore degli arancioneri.

Circondata da questa aura magica l’Elfo riesce a raggiungere il pari nei minuti finale grazie al solito Pippo Milanesi abile nello sfruttare uno svarione della difesa avversaria.

L’Elfo ora è attesa da un filotto di scontri diretti contro squadre di bassa classifica per provare a chiudere la stagione in modo dignitoso.

 

Per la rubrica “Tanti Auguri A…”

Doverosi Auguri a Sergio “Pelliccia” Pellissier, mega bomber classe 79 del Chievo. In questo video uno dei suoi gol più belli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.